COME AFFITTARE CASA NEI MIGLIORI MODI? (22 febbraio 2017)

Volete mettere a reddito un alloggio e avete bisogno di qualche delucidazione sulle normative vigenti? In questo video potrete trovare qualche informazione utile per non cadere in situazioni spiacevoli e fare errori che possano compromettere la vostra serenità.

 

----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    -

  LE TRUFFE IMMOBILIARI ONLINE  (01 febbraio 2017)

Le truffe online sono state, negli ultimi venti anni, il reato che ha maggiormente impegnato le aule giudiziarie del Paese quanto a frequenza e impatto economico. Primato che può ritenersi superato, solo dall’esplosione degli illeciti afferenti il trattamento di dati personali, conseguenza diretta della diffusione del web partecipativo e delle reti sociali. Si tratta di attività illecite, spesso non produttive di elevato danno materiale per singola vittima o per singolo evento, ma rilevanti su base statistica totale. La truffa online è facilmente ripetibile, capace di notevoli profitti pur mantenendo il dono dell’immaterialità e della distanza dal fatto e dalla vittima. Le più diffuse sono quelle poste in essere su piattaforme specializzate nella vendita di beni e/o servizi, ovvero mediante pagine appositamente create per finalità illecite. In sostanza, il truffatore finge di mettere in vendita un bene o un servizio al solo scopo di ottenere dal potenziale acquirente il pagamento del prezzo dichiarato, o anche di una somma minore quale acconto o caparra, attraverso bonifici online o tramite ricarica di carte di credito prepagate. Una volta ricevuto il pagamento, il venditore sparisce senza lasciare tracce e senza, chiaramente, inviare all’acquirente il bene posto in vendita. Sempre più frequenti sono le truffe relative all’affitto di appartamenti per le vacanze o, recentemente, alla vera e propria simulazione di compravendite immobiliari. Una truffa molto diffusa in rete è l’affitto del finto appartamento in quanto ci sono migliaia di persone che ogni giorno cercano una casa in cui andare a vivere, sia per brevi che per lunghi periodi, e tra queste migliaia di persone ce ne sono tantissime che si troveranno davanti un annuncio di affitto fasullo.

il truffatore pubblica un’inserzione per una casa in affitto su tutti i siti di annunci più famosi e visitati. Le foto saranno di una casa in ottime condizioni. Il prezzo dell’affitto sarà molto ridotto sia rispetto alle caratteristiche della casa, sia rispetto agli altri annunci, questo per rendere ancora più appetibile l’annuncio. Il proprietario della casa sarà sicuramente una persona che vive all’estero in Inghilterra, Germania o altri paesi sia europei che extraeuropei

Il truffatore rimane in attesa di essere contattato da qualche potenziale vittima che farà la classica domanda se è possibile vedere l’immobile. Siccome il “locatore” dice di essere all’estero ma è disposto a spedire le chiavi all’indirizzo del potenziale cliente chiedendo a titolo di garanzia una somma in denaro solitamente di 3 mesi di anticipo e assicura che, nel caso in cui l’appartamento non piace, è disposto a restituire la somma dopo aver ricevuto indietro la chiave.

A questo punto una volta spedito i soldi non si vedrà nessuna chiave, tanto meno l’alloggio, perché è tutto finto, a partire dalle foto dell’annuncio.

Quando si affitta una casa online, prima di accettare qualsiasi contratto è necessario vedere personalmente la casa, infatti chi ha un vero interesse ad affittare sarà sicuramente disponibile ad incontrare i potenziali clienti, a lasciare un recapito telefonico e soprattutto non chiede i soldi prima. Ovviamente si è maggiormente tutelati nel caso in cui ci sia un’agenzia immobiliare abilitata e iscritta al ruolo in Camera di Commercio

----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    -


PERCHE' AFFIDARSI ALLE AGENZIE IMMOBILIARI?  (12 gennaio 2017)

Per comprare casa è tornata la voglia di rivolgersi in agenzia. Lo rivela una recente indagine di Tecnoborsa secondo cui il 61,3% di coloro che hanno acquistato un immobile ha scelto un intermediario. La ricerca è riferita al biennio 2014-2015, «eppure il trend è ancora in atto e nel corso del 2016 si sta rafforzando», dice Filippo Crocè, coordinatore del comitato della Borsa Immobiliare di Roma. Accanto alla ritrovata fiducia dei clienti, mostra segni di ripresa il comparto stesso delle agenzie. La conferma arriva da Patrizia Diemoz, vice-presidente Valle d’Aosta dell'associazione di categoria Fiaip: “Siamo abituati a guardare solo ai grandi centri urbani, ma nelle periferie, dove peraltro si fatica a vedere la ripresa, il passaparola è ancora molto importante. Quanto al ritrovato amore per le agenzie, la verità è che molti strumenti on line permettono effettivamente di procedere in modo autonomo, ma alla fine l’utente è solo. Al primo intoppo, dagli arretrati delle spese di condominio a piccole difformità catastali, ci si rende conto che avere di fianco un professionista è utile”.

Il contesto economico è cambiato e, di conseguenza, si è trasformato anche l’approccio all’acquisto degli immobili. Si assiste a cicli alternati che portano a forti riduzioni di acquirenti e compravendite o, al contrario, a un forte aumento di acquirenti e compravendite  e solo il professionista che opera seriamente e in modo continuativo può comprendere il momento di mercato in cui ci si trova. Ci sono, inoltre, molti elementi che bisogna conoscere e saper mettere in pratica come ad esempio:

la documentazione da controllare e da produrre

gli acquirenti inconcludenti

l’inconveniente degli appuntamenti inutili

la pubblicità e la ricerca di nuovi acquirenti

la gestione della visita all’alloggio e degli appuntamenti con gli acquirenti

la trattativa e le offerte basse.

Accanto alle luci, però, ci sono anche ombre. Chi ha preferito procedere senza intermediazione imputa alle agenzie una generale scarsità dei servizi offerti a fronte del costo. Ma che cosa ci si deve aspettare, oggi, quando ci si affida a un agente per comprare casa? «Intanto, un consiglio scontato ma importante è verificare che sia un intermediario abilitato. Si può chiedere all’agente non solo l’iscrizione al ruolo in Camera di Commercio, ma anche una copia dell’assicurazione (rc professionale), che è obbligatoria ed è una tutela per tutte le parti coinvolte – spiega la Diemoz –Solo un agente è autorizzato a condurre trattative economiche, i collaboratori dovrebbero limitarsi a organizzare le visite o alla raccolta dati».  Spesso, purtroppo, i proprietari di immobili vengono contattati con biglietti di fasulli acquirenti o di pseudo agenzie posti nelle buche delle lettere che promettono di comperare velocemente o di avere il cliente ma, in realtà, non corrisponde a verità in quanto non esiste nessun compratore né tantomeno con soldi “in contanti”. Quando poi la trattativa entra nel vivo, il professionista deve coinvolgere il più possibile le parti, tutelare il consumatore e il buon andamento della compravendita. L’agenzia, inoltre, si rivela una guida sicura per chi acquista a scopo di investimento: «Quando tocca a un agente rintracciare il conduttore idoneo, facciamo uno screening al posto del proprietario, che così è certo di concedere l’immobile a un inquilino affidabile» 

----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    ----    -

COME VENDERE CASA NEI MIGLIORI MODI? (3 gennaio 2017)

Molti dei clienti che si rivolgono ad un’agenzia per vendere o affittare un immobile sono accomunati dalla medesima convinzione: “provare” a commercializzare l’immobile nello stato in cui si trova e rimandare nel tempo eventuali interventi di ripristino in base all’andamento delle trattative. Se l’obiettivo è quello di vendere o affittare nel più breve tempo possibile, al miglior prezzo ed alle condizioni più convenienti non ci si può permettere di “provare”.

Gli esperti in psicologia hanno dimostrato che le persone reagiscono in base alle emozioni e che formulano la loro propensione all’acquisto o all’affitto di un immobile nei primi 60/90 secondi del sopralluogo e, quindi, le chances si giocano in un lampo. Prima di immettere sul mercato un immobile, in particolare un’abitazione, bisogna essere certi che possa scatenare il cosiddetto “colpo di fulmine”. Solo il 5% dei compratori è infatti in grado di intravedere le potenzialità di un immobile e di visualizzare come potrebbe divenire; la maggior parte vede “cosa è” e non quello che potrebbe essere. Per questo motivo è essenziale che l’ambiente sia piacevole e interessante immediatamente. I modi per abbellire la propria casa non sono pochi e vanno studiati con molta cura, sopratutto se l’obiettivo è quello di venderla e quindi di renderla piacevole non più soltanto al nostro occhio ma a quello di chiunque entri a vederla. Rifare il look alla casa diventa allora una necessità. La compra-vendita immobiliare in Italia non è curata come in altri mercati. Sul mercato ci sono proprietà sporche, danneggiate, strapiene di cose inutili, spesso piene di fumo, muffa, proprietà che solo ad entrarci ci si sente a disagio. Fortunatamente ci sono degli espedienti come ad esempio quelli ottici, basati soprattutto sulle potenzialità del colore (un soffitto chiaro sembra più alto, un soffitto colorato dà personalità ad un ambiente minimal); non dimentichiamo, infine, le potenzialità dell'illuminotecnica, ossia della predisposizione di un'illuminazione artificiale che non solo completi quella che naturalmente entra dalle finestre, ma che serva ad arredare in modo attivo le stanze, valorizzando o minimizzando dei punti chiave.

Quando si pensa alla casa dei propri sogni gli aggettivi con cui la descriviamo sono: confortevole, luminosa, spaziosa, nuova, funzionale, pulita, ordinata, tranquilla, moderna, elegante... . Il venditore deve guardare la propria casa con occhi da “cliente”, deve cercare di essere obiettivo, eventualmente deve chiedere un parere all’agente immobiliare a cui pensa di rivolgersi che ha tutto l’interesse a concludere l’affare alle migliore condizioni e nel più breve tempo possibile. Le domande che bisogna porsi sono le seguenti: Comprereste o affittereste l’immobile nello stato in cui si trova? Vi conquista ancora per il comfort, la pulizia, la luminosità, ....? C’è qualcosa che Vi induce a pensare che l’immobile sia stato trascurato e che occorrano degli interventi di manutenzione? Come si presenta a chi per la prima volta varca la soglia? La competitività nel settore immobiliare nonché l’attuale rallentamento del mercato creano le premesse favorevoli affinché si affermino anche nel real estate le tecniche di marketing che forniscono le strategie, gli strumenti ed i metodi appropriati con cui affrontare un determinato mercato. La regola è quella delle sei "R": RIDURRE, RINFRESCARE, RIARREDARE, RIVALUTARE, RIPARARE, RIPULIRE. In conclusione una proprietà immobiliare, che segue quest'ultima regola, si può vendere più in fretta e al prezzo migliore.




Contattaci

Servizio clienti disponibile 24/7.

Telefono: +39 329 2130660

Contatta il nostro servizio clienti!